Prostatite | Sintomi e Cura

Cos’è la prostatite? Sintomi della Prostatite.

Cose la prostatite

Il termine prostatite indica l’infiammazione della prostata, ghiandola dell’apparato genitale maschile a forma di castagna.

La prostata è situata sotto la vescica e svolge una ruolo importantissimo nella formazione del liquido seminale, consentendo la giusta mobilità degli spermatozoi.

La ghiandola prostatica, circondando l’uretra, può influenzare l’atto della minzione rendendolo difficile.

I diversi tipi di prostatite

La prostatite può manifestarsi in 4 forme differenti:

  • prostatite acuta o di tipo l, di origine batterica: compare improvvisamente e in modo rapido ed è causata da batteri;
  • prostatite cronica o di tipo ll, di origine batterica: si presenta più volte nel tempo ed è provocata sempre dal medesimo batterio.
  • prostatite cronica non batterica o di tipo lll o sindrome dolorosa pelvica cronica. Questo tipo di prostatite si distingue a sua volta in prostatite di tipo lllA, se di natura infiammatoria, e in prostatite di tipo lllB, di natura non infiammatoria.
  • prostatite asintomatica o di tipo lV, viene diagnosticata esaminando i campioni prelevati, tramite biopsie, liquido seminale o materiale chirurgico, per motivi diversi dalla prostatite.

Cause della prostatite

Le cause della prostatite non sono sempre evidenti e solo una minima percentuale di casi è dovuta ad un’infezione di tipo batterico.

Nel 90% dei casi non è facile riconoscere la causa scatenante, pertanto viene ipotizzata una serie di fattori concomitanti quali lo stress, lesioni traumatiche, problemi immunitarie e la compressione della prostata esercitata da altri tessuti.

Sintomi della prostatite

I sintomi della prostatite cambiano in base alle cause ed alla gravità.
In certi casi queste infiammazioni sono asintomatiche, anche se spesso il soggetto accusa disturbi alla minzione o all’eiaculazione.

La prostatite batterica acuta si manifesta con i seguenti sintomi:

  • dolore alla prostata, all’inguine o alla parte bassa della schiena
  • difficoltà o dolore alla minzione(disuria), presenza di sangue nell’urina(ematuria) e stimolo impellente ad urinare
  • dolore durante il coito, l’evacuazione e, talvolta, anche durante la defecazione
  • minzione lenta con presenza di dolore(stranguria)
  • febbre alta

Per quanto riguarda la prostatite cronica e la sindrome dolorosa pelvica cronica, invece, I sintomi si manifestano lentamente, in modo lieve con un alternarsi di assenza a periodi di acutizzazione. La sintomatologia tipica di questo caso comprende:

  • necessità di urinare frequentemente e con urgenza
  • dolore o bruciore durante l’atto della minzione
  • flusso intermittente dell’urina
  • dolore nella parte bassa della schiena, in zona pelvica e genitale
  • dolore durante l’eiaculazione
  • minzione notturna(nicturia)
  • presenza discontinua di sangue nelle urine o nel liquido spermatico
  • febbriciattola non superiore ai 38°.

La prostatite può comportare anche sintomi tipici della sfera sessuale e riproduttiva.

Tra questi i più comuni sono la diminuzione del desiderio sessuale e i disturbi legati all’erezione e all’eiaculazione precoce.

I sintomi della sfera riproduttiva riguardano invece i problemi di fertilità provocati dall’infezione batterica.

Infatti nel liquido seminale, si possono evidenziare alterazioni nella motilità degli spermatozoi(astenospermia) , malformazioni(in caso di Chlamydia Tracomatis) e diminuzione del liquido spermatico(in seguito a prostatiti causate da restringimento dei dotti prostatici).

Trattamento terapeutico della prostatite

La terapia è diversa a seconda del tipo di Prostatite.

Nel caso di una prostatite batterica si somministrando terapie antimicrobiche prolungate associate o alternate ad antinfiammatori, fitoterapici, antidepressivi, miorilassanti.

Il cambiamento relativo allo stile e alle abitudini di vita unito ad una diminuzione dello stress e ad un regime dietetico adeguato oltre che ad una fisioterapia del perineo possono coadiuvare la cura
farmacologica.

Per quanto riguarda la prostatite a-batterica o sindrome da dolore pelvico, la cura si avvale principalmente della rieducazione del pavimento perineale e di un tipo di alimentazione che predilige cibi freschi non elaborati, un apporto adeguato di frutta e verdura, cibi integrali, carne, pesce, olio extravergine di oliva.

Bere 2-3 litri di acqua al giorno facilita la diuresi, idrata e depura l’organismo.

Ultimamente viene proposto Prostatricum, un integratore alimentare, che riduce le prostatiti, riattiva la funzione erettile e ristabilisce il sistema urinario.

Prostaticum Integratore
Prostaticum Integratore

Questo integratore è composto da eccipienti naturali e può essere coadiuvante per contrastare i disturbi della prostatite occasionale.

È un tipo di somministrazione molto più comoda di quella orale che richiede orari precisi.

Si riscontrano informazioni inerenti alle dichiarazioni del rivenditore e si consiglia di visionare le opinioni sul prodotto: Prostatricum opinioni.